Quello che si dona con amore non costa sacrificio nè aspetta ricompensa
Categories in Rassegna Stampa e Recensioni

    Parlano di NOI: fraticappuccini.it - L'origine della lingua in rari manoscritti francescani

    I “Manoscritti dell’Osservanza” preziosi testi copiati a mano, rari codici medievali, offriranno lo spunto per una conversazione sulla storia delle origini della lingua italiana mercoledì 3 febbraio ore 17.

    Intervengono Paolo Trovato, Ordinario di Linguistica italiana all'Università di Ferrara, Padre Salvatore Vilardi, Docente di Storia del Francescanesimo presso lo Studio Francescano di Liveri (NA), Annamaria Di Trapani Falconio, Presidente della Fondazione Di Trapani, Maria Rosaria Grizzuti, Responsabile della Sezione Manoscritti e rari e Mauro Giancaspro, Direttore Biblioteca Nazionale di Napoli.

    Si tratta di uno dei tesori meno noti della Biblioteca Nazionale di Napoli, una sterminata collezione di manoscritti tre, quattro- e cinquecenteschi di contenuto ecclesiastico, alcuni in volgare siciliano altri di impronta campana ed abruzzese, trasferiti alla Biblioteca Nazionale a seguito delle soppressioni dei conventi sette- e ottocentesche - Agostiniani, Benedettini, Cappuccini, Domenicani, Gesuiti e soprattutto Francescani dell'Osservanza, molisane e in qualche caso calabresi.

    Molti dei rari testi provengono dai conventi danneggiati dal sisma: da San Bernardino e San Giuliano della città di Aquila, da quello della SS.Eucarestia di Paganica , dal monastero di San Francesco di Capestrano e furono trasferiti nella Biblioteca Reale di Napoli tra il 1789 ed il 1816, a seguito delle alterne vicende legate al Regno di Napoli. La Biblioteca Nazionale di Napoli ha sede presso il Palazzo Reale di Napoli. Si accede attraverso l'ingresso di piazza Trieste e Trento.

    Visita il sito dei fraticappuccini.it


    Last Inserted